Dal famoso bagno "Pedocin" si vede la mia terrazza allo stabilimento vicino....

Dal famoso bagno "Pedocin" si vede la mia terrazza allo stabilimento vicino....
Visto il tempo non bello e la bora sono andata al bagno Pedocin ed ho ripreso il mio stabilimento vicino, vedete che acqua meravigliosa si vedono i sassolini e l'amico "Gabbiano reale" che passa in rassegna le bagnanti....spettacolo di sempre e loro fregano il panino che stai mangiando !!

Benvenuti Amici e Grazie di seguirmi

lunedì 1 settembre 2014

Crema di ceci, passata di pomodoro e filetto di cernia

Questa crema l'avevo fatta la prima volta con  le lenticchie e filetti di sogliola presa come spunto da un vecchio libro di cucina. L'ho rifatta con i ceci perchè avevo due scatole in casa da un pò oltre ai ceci secchi da ammollare. Ho preferito eliminare i ceci pronti.
Come al solito le mie porzioni sono abbondanti ma considerando che noi non mangiamo mai un pasto completo questo rappresenta per noi un piatto unico accompagnato da un insalata mista di cui  maritozzo non rinuncerebbe per nulla al mondo.
La crema è riuscita bene, era molto saporita ma io preferisco le lenticchie le trovo molto più adatte a questo piatto, mentre i ceci mi piacciono alla moda lucana/campana ovvero "lagane e ceci".  Le lagane è un tipo di pasta e quella che ho mangiato a Sapri (SA) era non molto lunga e arrotondata nelle punte e larga circa come le tagliatelle. In altri luoghi nella stessa Campania o in Puglia ecc.  cambiano le forme e si trovano strettissimi, lunghe, tagliate a rombi, ecc. ma sempre accompagnata dai ceci.
Ecco la mia ricetta:

Ingredienti per 4 persone
2 scatole di ceci  oppure 300 g di ceci secchi ammollati
1 scatola di passata di pomodoro o anche a pezzettoni
1 filetto di cernia ( ho usato surgelato già pulito) potete usare anche di branzino o sogliola
aromi vari quali basilico, prezzemolo, maggiorana, alloro
2 spicchi di aglio
2 scalogni 
olio
1 spruzzata di bottarga grattugiata
fette di pane sciocco (non salato) oppure integrale o baguette da tagliare in sbieco



Preparazione

Se usate i ceci secchi vi consiglio di usare la PaP dopo averli ammolati almeno per 12 ore. L'acqua di cottura conservatele. Se invece usate i ceci pronti in scatola, preparate con un dado o con verdure fresche un brodo circa mezzo litro.
Frullate il contenuto di una scatola di ceci con un pò di brodo oppure metà di quelli cotti da voi con il suo liquido. 


In una casseruola con un pò di olio fate appasire l'aglio e lo scalogno tagliati sottili. Non devonos scurirsi ma solo appassire dopodichè versate il pomodoro e aggiungete tutti gli aromi se freschi sminuzzati o se in polvere la punta di un cucchiaiono di ciascuno salvo l'alloro che dovrà essere tolto dopo 10 minuti di cottura altrimenti copre il sapore.
Aggiungete a questo punto i ceci interi, aggiustata di sale, versate il brodo e fate cuocere a fuoco medio per circa mezz'ora.


A questo punto aggiungete i ceci frullati e amalgamate il tutto lasciando ancora cuocere per 5 minuti mescolando in modo che non si addendi sul fondo.
A questo punto tagliate il filetto di pesce scelto in 3 pezzi e aggiungetelo alla crema mescolando delicatamente e facendo cuocere il tutto per altri 5 minuti senza bollire dopodichè spegnete e lasciate coperto.

Tostate le fette del pane da voi scelto e sfregatele se vi piace con dell'aglio fresco.

Impiattate la crema, mettete il pezzo di pesce nel centro. Irrorate con un filo d'olio evo e date la spruizzata di bottarga. Infilate le fette di pane nella zuppa appoggiandolo sul bordo. Se le fette sono grandi servitele a parte.



Il piatto con il filetto di pesce non sono riuscita a riprenderlo....maritozzo appena visto ha affondato il cucchiaio ....quindi ho rifatto il piatto per fotografarlo ma con  in mezzo il pane anzichè il pesce grrrrrr e scusate, in cucina.

Vi assicuro che era squisita un insieme di sapori molto gradevoli,  nel mio piatto ho aggiunto ancora pepe mi piace piccante maritozzo non deve.

Buona giornata e buon appetito.

Guardando con calma il mio blog ed i miei post.....
in questo periodo di pausa e con i post di ricette preparate a seguito dei  piatti che ho cucinato per amici e non solo, mi sono resa conto che ho già postato fino ad oggi ben 244 ricette e per una blogger che  non è food è un numero ragguardevole.
Un amica mi ha fatto notare che potrei definirmi  quasi una food.... oppure potrei aprire un altro blog e spostare tutte le ricette. Non è che non abbia ricette da proporre anzi...ma cambierei l'aspetto che ho voluto dare e che rispecchia il mio IO.
La ringrazio del suggerimento, ma preferisco dedicarmi ad un solo blog multitema con anche ricette visto che sono 50 anni che mi occupo di cucina ma, non ha una priorità in quanto fa parte come gli altri interessi della mia vita e serve per vivere..si deve pur mangiare!!!!
Ringrazio anche tutte le amiche grandi cuoche/chef che mi seguono e doppiamente le ringrazio perchè posso anche attingere alla loro meraviglio ricette quando ho fretta o sono a corto di idee.
Grazie a tutte della considerazione che avete di me e di leggermi comunque. Un abbraccio.


Stampa il post

domenica 31 agosto 2014

Intermezzo Domenicale !!! (29)





Siamo all'ultima domenica di agosto e già si sente nell'aria la smobilitazione vacanziera come la definisco io, le giornata si sono accorciate, gli esami di riparazione sono finiti e presto inizierà il nuovo anno scolastico.
Il mese di settembre che segue mi è sempre piaciuto per i suoi colori, andare al mare senza il caldo afoso che comunque quest'anno non c'è stato anzi mai avuto un agosto così piovoso e freddo ma, spero di rifarmi in questo mese.
Chissà perchè non l'ho mai capito che nonostante la temperatura mite  e quasi calda noto che la gente ha già tirato fuori maglie più pesanti, giacche non proprio autunnali,  come voler dare un taglio all'estate che però non è ancora passato. E' in questo periodo purtroppo che vestiti cosi nei mezzi pubblici il profumo non è dei migliori. Io dico: per vestirsi d'autunno c'è sempre tempo perchè anticiparlo ad ogni costo ....  ma, il mondo è bello perchè vario !!!!
Mi auguro di poter fare ancora delle belle nuotate, a me il calo di temperatura del mare non mi preoccupa in quanto fino a 17° non ho problemi purchè ovviamente splenda il sole. Poi finite le nuotate al mare in ottobre passo in piscina, mi serve il movimento in sospensione per decontrarre i muscoli delle spalle e delle gambe. D'altra parte ho sempre fatto nuoto a livello agonistico-amatoriale e quindi se non ci vado mi manca...posso tenermi anche in linea cosi...il che non guasta alla mia età.

Volevo mettere come intermezzo uno splendido PPS con le foto in notturna delle più belle città nel mondo. Purttoppo il mio convertitore non lo accetta in quanto non riconosce l'ultima estensione del Power Point con la X. Mi sarebbe piaciuto farvelo vedere ma anche per farvi sentire la splendida colonna sonora di sottofondo una canzone di una musicista e cantante irlandese  Enya
La canzone l'ho ritrovata su YouTube e mi fa piacere condividerla con voi per me è bellissima



mentre il PPS è senza musica ed è molto molto carino e spero vi possa piacere. Noi ci rivediamo la domenica prossima e vi auguro che questa ultima domenica agostiana sia splendida qui a Trieste previsioni di brutto tempo grrrrrr.


video


Spero tanto che vi piaccia e vi auguro una splendida domenica.
Stampa il post

giovedì 28 agosto 2014

Consigli utili : Bellezza - Vecchio rimedio per le rughe e non solo....



Consigli tratti da questo opuscolo/libriccino come spiegato nel mio primo post consigli utili questo è il link
 ..Bellezza - doppie punte adieu


In questi giorni ho notato che in Farmacia vendono come novità vecchi rimedi che si facevano in casa.
Parliamo del cetriolo, antirughe per eccellenza ma non dobbiamo aspettarci miracoli pensando che applicarlo sulle rughe di espressione e non anche dopo una certa età queste sparisco immediatamente come se si usasse una bacchetta magica. Vanno molto bene per le pelle giovani che posso trarre vantaggio usando prodotti freschi e non affondare il contenuto del  borsellino.
Sono molto validi anche per le cosidette "zampe di gallina" dovute a stress, stanchezza, dormito poco, ecc. Senza acquistare subito le "magiche pozioni" che sono anche costose, proviamo prima a farci una bella maschera naturale, casalinga con ingredienti alla portata di tutti.

A parte mettersi delle fettine di cetriolo fresco sugli occhi che leniscono la stanchezza e che le nostre nonne usavano spesso, passiamo alla maschera vera e propria usando....

- 1 cetriolo
- 1 confezione di yougurt magro
- 6 ciliege (quando ci sono altrimenti non sono indispensabili)


Foto tratta dal suindicato libriccino


Frullare il cetriolo con la buccia dopo averlo lavato togliendo le due punte che sono molto amare, aggiungete 1 cucchiaio di yougurt e mescolate bene (se le avete aggiungete le ciliege senza nocciolo).
Stendete il composto con un pennellino oppure con un dito nelle zone quali il contorno occhio, gli angoli della bocca, le tempie e potete anche mettere sotto il collo e lasciate per una decina di minuti. Poi risciacquate bene con acqua tiepida, tamponate senza sfregare. L'operazione va ripetuta con costanza ogni sera dopo aver pulito il viso e gli occhi dal trucco. Il cetriolo aiuta con le sue proprietà drenanti e antiborse e antiocchiaie mentre lo yougurt normalizza il PH acido della pelle. Inoltre ha azione detergente e riduce pulendo i pori dilatati od occlusi e si adatta a qualsiasi tipo di pelle. 

Se andate a cercare sul web troverete tantissime altre combinazioni con il cetriolo come la banana, l'avocado, la salvia, miele ecc. mirate anche per pelli sensibili. Troverete senz'altro la vostra maschera fai-da-te semplice e per niente costosa.
Vi consiglio di farne poca preferibilmente per un apllicazione in quanto non il cetriolo ma i componenti aggiunti posso inacidirsi o cambiare a contatto dell'aria ossidandosi e anche perdere le sue proprietà quindi fatelo fresco ogni volta che lo userete.
Un  abbraccio e buona giornata..... al prossimo consiglio.



Questo consiglio NON E' un indicazione medica e NON  sostituisce in alcun modo il parere di un MEDICO alla quale ci si deve rivolgere in ogni caso e sempre.

Stampa il post