La mia "vera" padrona di casa....

La mia "vera" padrona di casa....
Ha deciso estate finita quindi si dorme al calduccio sul letto e..non le do torto sole ieri oggi brutto...e domani anche....

Benvenuti Amici e Grazie di seguirmi

martedì 26 agosto 2014

Minestra fredda alla maniera di Fabiana

L'amica Fabiana Del Nero - Chef straordinario nel suo blog  Tagli e Intagli   ha condiviso una ricetta favolosa che ha chiamato
 "Minestra fredda di borlotti freschi, trombette, cannolo di crudo e biglie di ricotta e maggiorana"
un tripudio di sapori che solo a leggerla mi è venuta voglia di provarla a fare.
Ho utilizzato quasi tutti gli ingredienti, mentre alcuni perchè non reperibili a Trieste come le trombette tipo di zucchine( ed il peperoncino che non va bene per maritozzo, la maggiorana che ne ero sprovvista e mi sono dovuta inventare i "cilindri" in quanto quelli di metallo che ero sicura di avere non li ho trovati, era da anni che non li usavo, probabilmente li avrò regalati.

Ingredienti

fagioli borlotti freschi, fagiolini, zucchine, pomodoro, patate carota, basilico, 2 spicchi di aglio rosa, 100 g di pancetta affumicata, 4-5 fettine di bacon, formaggio reggiano grattugiato, 100 g di ricotta di pecora, rosmarino secco in polvere, sale e pepe, fette di pane tipo baguette
(noterete se andate sul sito di Fabiana, che ho sostituito il prosciutto crudo con il bacon che avevo in casa, ho aggiunto una carota al posto delle trombette che non avevo, formaggio reggiano invece del pecorino perchè non piace a maritozzo,


Preparazione
In una pentola a pressione aperta ed a fuoco basse,   ho messo la pancetta tagliata a dadini in modo che si sciolga senza bruciare e i due spicchi di aglio tagliati finissimi. Non ho messo olio ma un goccino di acqua perchè la pancetta rilascia sufficiente grasso.
Ho aggiunto tutte  le verdure suindicate incluso il rosmarino in polvere e 2 foglie di basilico, fatte saltare leggermente ed aggiunto acqua calda fino a coprire la verdura non di più, chiusa e dopo il fischio ho  lasciato cuocere il contenuto per 12 minuti.
Dopo, scaricato il vapore aprite la pentola a pressione e lasciate raffreddare la verdura.

A questo punto dovevo creare dei piccoli cannoli con le fettine di bacon (al posto del prosciutto crudo), ma come detto non avevo i cilindri di acciaio e quindi me li sono dovuto creare.

Ho preso dei piccoli contenitori di alluminio che ho intagliato lateralmente in modo da togliere il fondo. La striscia è stata divisa a metà e l'ho arrotolata  in modo da formare dei cilindri  fissando i due lati con l'aggraffatrice, come vedete dalla sequenza delle foto.



Ho avvolto le fettine di bacon attorno a questi cilindri e li ho messi in padella perchè diventino croccanti. Fabiana ha usato il prosciutto crudo con i cilindri di acciao sotto il grill ma in questo caso i miei artigianalmente preparati, lo spek si  sarebbe bruciato.


Nel frattempo ho lavorato la ricotta con il formaggio reggiano in modo che diventi una crema aggiungendo altre due foglie di basilico sminuzzate visto che non avevo la maggiorana fresca. Il sac à poche  per riempire i cannoli di bacon croccanti era misteriosamente "disaparecido" e quindi non l'ho potuto usare. Questi che vedete sono i miei cannoli, non sono una meraviglia ma considerando "l'invenzione" per farli sono abbastanza...decenti

Gli ho riempiti con un piccolo cucchiaio e con la rimanente crema di ricotta ho fatto delle palline con le mani umide in modo che la crema non si attacchi.

Non mi rimaneva altro che impiattare....
- coprite il fondo del piatto con la zuppa di verdura ed un pò del suo brodo, mettete in cima i cannoli ripieni di ricotta ed in ordine sparso le palline di ricotta. Un goccio di olio evo ed una leggera grattatina di pepe con due grani di sale delle Camargue.


Questo è il piatto finale, non è bello come quello di Fabiana ma vi assicuro che era buonissimo. Come dice lei un insieme di sapori che si completano senza coprirsi l'un l'altro.

Grazie Fabiana è un piatto che ripeterò anche se di solito non rifaccio mai mi piace cimentarmi in cose nuove  ma è piaciuto tanto quindi....

Buona giornata a tutti.
Stampa il post

domenica 24 agosto 2014

Intermezzo Domenicale !!! (28)



Oggi  è la penultima domenica di agosto. Questo mese è stato veramente brutto con il maltempo che ha portato in certe regioni problemi gravi e tragici anche se Trieste è stata abbastanza risparmiata sopra tutto  come conseguenze tragiche.
Nemmeno per ferragosto il tempo è stato clemente; ha rovinato completamente a quanti per questa giornata si erano organizzati per gite sull'altopiano, passare la giornata al mare ed a partecipare ai vari giochi che ad esempio lo stabilimento Ausonia di Trieste aveva organizzato un " Ausoniadecathlon " per tutte le età che è stato rimandato ma ho timore che non si farà....troppo brutto tempo!!
Personalmente mi sono riposata, il nostro amico che era venuto per fare bagni di mare e abbronzarsi dopo una settimana è tornato alla sua Venezia dove naturalmente ha avuto che fare con la famosa acqua alta... come si suol dire dalla padella alla brace!!
Con questo tempo ho approfittato anche per mettere a posto il mio blogghino, rispondere a qualche amica e fare ordine negli appunti delle ricette fatte in questo periodo. Certo non mi sono limitata alle sole ricette, sapete come sono, ma anche altre cosine che ho trovato qua e là e che spero vi siano utili.
La pausa completa è finita ma pubblicherò poco, devo aiutare mio nipote che ha gli esami, e poi ho notato che molte amiche sono ancora in vacanza almeno fino alla fine di agosto.

Ho pensato di condividere con voi questa carrellata delle meraviglie nel mondo- conosciute da tempo, quelle più recenti e le ultime scoperte. Su tutte le immagini è indicato il loro nome e dove si trovano forse qualcuno le avrà anche viste nei loro viaggi.
Sono sicura di ripetermi ... se bloccate con lo stop il video sull'immagine che vi interessa e la ingrandite  cliccando nell'angolo a destra in fondo, potrete salvare la stessa sul vostro pc.
E' sempre il solito pps convertito,  senza modificare l'originale,  in AVI per poterlo postare .


video
   


Mi permetto di aggiungere una considerazione personale...... ho notato che parecchi commenti e/o i saluti che lascio sui blog amici, non ho mai avuto il piacere di leggerli sul mio.
Ad ogni modo voglio dire di non preoccuparsi perchè comunque se il blog mi piace sarò ugualmente sempre presente con i miei saluti.  Il tempo è tiranno ma forse prima o dopo lo si troverà.

Un abbraccio e buona domenica.



Stampa il post

venerdì 22 agosto 2014

Bellezza = Consigli utili = Doppie punte adieu !!!!




Mettendo a posto alcune rivista e non solo.....ho trovato il suindicato opuscolo che era stato (non so quando) allegato gratuitamente al quotidiano locale Il Piccolo. Era  un'iniziativa a cura della A.Manzoni & C. SpA. con l'apporto di vari sponsor per poterlo dare gratuitamente.
I consigli  e rimedi utili  fai-da-te  sono rimedi naturali facilmente reperibili, usati nel passato dalle nostre nonne e mamme ma anche moooolto più antichi.
Il libretto diviso in quattro argomenti tratta il  Benessere, la Bellezza, In Casa e In Cucina.
Ho riscontrato che i consigli sono molto attuali, gli ingredienti facili da reperire e farli in casa ed anche molto interessanti perchè ci fanno ricordare che anche in un passato sebbene recente la persona, il benessere e la nostra casa venivano curati molto. I consigli sono datati, curiosi e mi sono detta perchè non condividerli con gli amici !!!! Detto e fatto, sceglierò i consigli nei quattro settori  quelli che ancora oggi sono di attualità, semplici da fare e molto utili e poco costosi il che oggi non guasta.



Questa volta parliamo di Bellezza, quella dei nostri capelli.
Tutti più o meno abbiamo problemi con i capelli e tutti li vogliono avere lucidi, corposi e possibilmente lisci oppure un  riccio domato.
Le cure per tenere a posto le nostre chiome sono tante perchè vari sono i problemi per le tipolgie dei capelli stessi e quindi non tutti possono utilizzare gli stessi prodotti.
 Le doppie punte nel caso di capelli lunghi sono alle volte una disperazione perchè l'unico rimedio che viene usato quasi sempre è tagliare le punte. Però una volta tagliate bisogna anche prevenire per elimimare o ridurre la formazione/riformazione delle doppie punte.
Sono soluzioni vecchie che ora riemergono,  utilizzate dai nostri nonni o anche dalle nostre mamme che usavano utilizzare  ingredienti naturali in mancanza di quelli oggi a disposizione. Erano ingredienti facilmente reperibili e poco costosi eccoli.....

Olio d'oliva
Molto efficace,  deve essere riscaldato e si può utilizzare anche il microonde e poi applicato come un balsamo sui capelli massaggiando bene e lasciando in posa per mezz'ora. E' bene anche,  affinchè penetri più facilmente,  indossare una cuffia da doccia oppure avvolgersi in una pellicola quella per gli alimenti. Risciacquare abbondantemente senza shampoo magari aggiungendo all'ultimo risciacquo un pò di aceto magari quello di mele, per levare eventuali residui di untuosità e lasciarli così anche  lucidi.

Birra
Oltre a berla...ha un alto contenuto di vitamine, zuccheri e lieviti e altri elementi che nutrono il capello. Basta versarne un pò sui capelli e cercare che venga assorbita massaggiando a lungo e poi risciacquare bene per togliere anche l'eventuale odore di..birra.

Tuorlo d'uovo
E' forse uno dei più vecchi rimedi. Sbattere in una terrina dei tuorli d'uovo con l'aggiunta di un pò di acqua tiepida. Diciamo 2 tuorli per una capigliatura lunga e prima di lavarli con lo shampoo. Quando sarà ben amalgamato passarlo sui capelli ed avvolgere la testa con della pellicola alimentare o la cuffia della doccia,  lasciar agire per circa mezz'ora. Prima  riasciacquate e poi passate al vostro solito shampoo e balsamo.

Ovviamente anche in questo caso i rimedi sono sempre del  tipo fai-da-te ma solo quando si è appurato che non vi sono altri problemi e quindi se si hanno cadute improvviso o altre manifestazioni consultare sempre il proprio medico.
Buona giornata.




Questo consiglio NON E' un indicazione medica e NON  sostituisce in alcun modo il parere di un MEDICO alla quale ci si deve rivolgere in ogni caso e sempre.




Stampa il post